COMUNICATO DEL VICARIO GIUDIZIALE

a tutti i Ministri ed Operatori del Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno,

agli Avvocati, ai periti e ai fedeli che si rivolgono al Tribunale.

 

COVID Fase 2. Riapertura e altre indicazioni

Nel segno dell’assunzione di responsabilità verso il bene comune e in dialogo costante con le istituzioni ecclesiali competenti e la società civile.

Considerato il senso e il valore della FASE 2 e considerandola come occasione per la corresponsabilità, per non farsi schiacciare dall’emergenza e aprire la via al futuro, coniugando creatività e realismo, intraprendenza e senso di responsabilità, intelligenza, prudenza e gradualità, guardando e camminando insieme.

Seguendo le indicazioni che ci vengono date dal Governo (dpcm  del 26 aprile 2020) e dalle Istituzioni, dalla nostra Chiesa Italiana.

In accordo e d’intesa col Moderatore del nostro Tribunale l’Arcivescovo Rocco Pennacchio

Si stabilisce quanto segue

  • dal 6 maggio la nostra Sede sarà aperta, per tutto lo stesso mese, con questo orario:

solo al mattino dalle 8:30 alle 13:00.

 

Per accedere nella Sede del Nostro Tribunale

è necessario prendere appuntamento ed è obbligatorio l’uso della mascherina.

 

  • La ripresa del decorso di tutti i termini processuali dall’ 11 maggio 2020 .

 

Il lavoro del Tribunale Ecclesiastico riprenderà e si svolgerà nell’osservanza delle norme stabilite e nell’applicazione di una  procedura operativa PER LA gestione del rischio COVID-19.

.

Fermo li 2 maggio 2020

IL VICARIO GIUDIZIALE

Don Mario Colabianchi


COMUNICATO DEL VICARIO GIUDIZIALE

a tutti i Ministri ed Operatori del Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno,

agli Avvocati, ai periti e ai fedeli che si rivolgono al Tribunale.

 

Continuando a persistere l’emergenza epidemiologica da COVID 19: tempo comunque “raro e prezioso” per la nostra intera comunità.

Per continuare a vivere fino in fondo la nostra idea di cittadinanza cioè essere promotori e insieme custodi del bene comune, in questo caso la salute pubblica, la salute di ciascuno di noi.

Seguendo le indicazioni che ci vengono date dal Governo (dpcm  del 10 aprile 2020 con cui vengono prorogate fino al 3 maggio le misure restrittive sin qui adottate per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19) e dalle Istituzioni, dalla nostra Chiesa Italiana.

In accordo e d’intesa col Moderatore del nostro Tribunale l’Arcivescovo Rocco Pennacchio

Si stabilisce quanto segue

  • La chiusura del nostro Tribunale dal 15 aprile 2020 al 3 maggio 2020.
  • Il rinvio con effetto immediato di tutte le udienze e delle sessioni di decisione.
  • La sospensione del decorso di tutti i termini processuali dal 15 aprile 2020 fino al 3 maggio 2020 compreso.

 

Il lavoro del Tribunale Ecclesiastico riprenderà il 4 maggio 2020,

secondo tempi, modalità e cautele che verranno espressamente indicate.

Comunque e in ogni caso tali disposizioni rimangono vigenti fino a nuove indicazioni.

Fermo li 14 aprile 2020

IL VICARIO GIUDIZIALE

Don Mario Colabianchi

————————-

 pasquaPASQUA 2020

Guardo a Gesù Crocifisso e vedo

l’amore disarmato e disarmante

del nostro Dio,

ritrovo il volto

dei tanti nuovi crocifissi

e mi si affollano davanti al cuore

tanti occhi velati di lacrime,

con tanti perché

che rimangono senza risposta.

Continuo a credere

che tutto non finisce qui,

che la Croce non è

e non può essere

l’ultima parola sulla vita.

Guardo a Gesù Risorto

che ci libererà dal dolore

e dalla morte,

che ridarà vita alla polvere

che dà forza e

speranza per l’oggi.

A Lui mi affido

e con Lui cammino.

 

 

Lo auguro anche a ciascuno di voi.

 

 AGLI OPERATORI E MINISTRI TRIBUNALE ECCLESIASTICO INTERDIOCESANO DELLE MARCHE AGLI AVVOCATI E PERITI, Agli ECC. mi VESCOVI

Carissimi,

il Tribunale resterà chiuso fino al 14 aprile compreso! Non sappiamo se potremo riaprire il 15 aprile!

Teniamoci in contatto attraverso i social e consultando il sito del Nostro Tribunale che aggiorneremo!

Grazie! Fraternamente!

Civitanova Marche, li 8 aprile 2020

Don Mario Colabianchi, Vic. Giud.

_______________________________________

 

 

Comunicazione del Vicario Giudiziale

 Visto l’ultimo dpcm del 1 aprile 2020;

si dispone

la proroga della chiusura del Tribunale  fino al 14 aprile  2020 compreso.

Rimangono valide tutte le  disposizioni   del precedente  comunicato del Vicario Giudiziale del 13/03/2020 fino a nuove eventuali indicazioni.

 

Fermo li 2 aprile 2020

 

IL VICARIO GIUDIZIALE

Don Mario Colabianchi

—————-

COMUNICATO DEL VICARIO GIUDIZIALE

a tutti i Ministri ed Operatori del Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno,

agli Avvocati, ai periti e ai fedeli che si rivolgono al Tribunale.

 

In questo frangente difficile e molto delicato per l’emergenza epidemiologica da COVID 19: occasione tuttavia per riflettere, per guardarci dentro, per guardarci di più attorno.

Per vivere fino in fondo la nostra idea di cittadinanza cioè essere promotori e insieme custodi del bene comune, in questo caso la salute pubblica, la salute di ciascuno di noi.

Seguendo le indicazioni che ci vengono date dal Governo e dalle Istituzioni, dalla nostra Chiesa Italiana e dai Vescovi della Regione Ecclesiastica Marche.

Non dimenticando che prima di una questione di regole e di legalità è una questione di responsabilità, corresponsabilità e di vita, ingredienti indispensabili della speranza che è un bene essenziale ma fragile, bene che ha bisogno dell’impegno veramente di ciascuno di noi.

In accordo e d’intesa col Moderatore del nostro Tribunale l’Arcivescovo Rocco Pennacchio

Si stabilisce quanto segue

  • La chiusura del nostro Tribunale dal 16 marzo 2020 al 3 aprile 2020.
  • Il rinvio con effetto immediato di tutte le udienze e delle sessioni di decisione.
  • La sospensione del decorso di tutti i termini processuali dal 16 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020 compreso.

 

Tali disposizioni rimangono vigenti fino a nuove indicazioni

Fermo li 13 marzo 2020

IL VICARIO GIUDIZIALE

Don Mario Colabianchi

———————————————————-

Egregi Signori e Signore,

siamo tutti interessati ad affrontare con determinazione, senza panico né leggerezza, un frangente che ci chiede vigilanza e grande senso del bene comune.

Sperimentiamo tutti la nostra debolezza e fragilità. Il momento, complesso e molto delicato, ci domanda risposte serie, responsabili e coordinate, adesione e accoglienza del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, entrato oggi in vigore.

Ci facciamo aiutare con le due ali che ci permettono non di non sentire la paura, ma ci consentono di non acconsentire alla paura. Sono le ali della ragione e della fede, che si librano all’unisono.

La ragione ci aiuta a non essere né superficiali né allarmisti. E la fede ci aiuta a sperare. Sempre. Non perché le nostre cose vanno bene. Ma perché il Padre non ha mai smesso né mai smetterà di volerci bene.

Pertanto volendo anche noi fare, in questo frangente, la nostra parte per contribuire alla tutela della salute pubblica, in comunione e d’intesa con i Vescovi e gli Arcivescovi delle Marche, sospendiamo la inaugurazione dell’Anno Giudiziario del Nostro Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno, fissata il 26 marzo p.v. a San Claudio di Corridonia, rinviandola a data da destinarsi.

Vi ringrazio per la vostra preziosa attenzione e vi saluto cordialmente.

Fermo, li 10 marzo 2020

 

Don Mario Colabianchi, Vicario Giudiziale

 

Inaugurazione 2020